Home Consiglio Albo Amministrazione trasparente Gestione dei dati personali
Home
Consiglio
Albo
Amministrazione trasparente
Gestione dei dati personali
Regolamenti
Modulistica
Sede e Contatti
AVVISI
 Se avete feedback su come migliorare il nostro sito per favore contattatateci 
                 - Sezione in aggiornamento -
Codice Deontolgico della Professione di Chimico e di Fisico
Recepito dal Consiglio dell'Ordine in data 30 novembre 2018.
Permangono in vigore le preesistenti "Disciplina della firma digitale e del Sigillo Professionale", come modificata dalle "Disposizioni inerenti il sigillo professionale" approvate in data 11/11/2018, e "Linee guida per la Certificazione analitica"
.


Codice Deontologico

Disciplina della firma digitale di ruolo e sigillo professionale
Disposizioni sul sigillo professionale
Linee guida per la Certificazione Analitica
Regolamento della Formazione Continua dei Chimici (2018)
Regolamento_ODSS.pdf

Regolamento Formazione ECM (2019)
Con l'approvazione della Legge 3/2018 ed il passaggio alla Ministero della Salute, i Professionisti Chimici e Fisici dal 01/01/2019 hanno l’obbligo di formazione ECM; tutte le informazioni sono reperibili sul sito di Agenas.

Delibera della CNFC sulla formazione 2019 per Chimici e Fisici

MANUALE SULLA FORMAZIONE CONTINUA DEL PROFESSIONISTA SANITARIO
 
Regolamento di attuazione del decreto del Ministero della Salute del 23/03/2018

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE
 
Iscrizione alla Cassa di previdenza EPAP
 
L'obbligo di iscrizione alla cassa EPAP è dovuta per gli iscritti all'albo professionale dei Chimici e Fisici che esercitano la libera professione, sia in forma singola che associata, anche se in forma occasionale o saltuaria o in regime di collaborazione coordinata e continuativa ed anche se svolgono contemporaneamente attività di lavoratore dipendente, secondo quanto previsto dal Dlgs 10 febbraio 1996, n. 103 e dall’art. 1 del Regolamento dell’Ente hanno l’obbligo di iscriversi all’EPAP.
Per chi svolge esclusivamente attività di lavoratore dipendente l'iscrizione a EPAP non è dovuta.
L'obbligo di iscrizione a EPAP scatta al momento dell'emissione del primo documento fiscale (fattura, notula o parcella).

 
 
Iscrizione alla Cassa dei professionisti Fisici
L'EPAP ha comunicato di aver provveduto alla modifica del proprio statuto ai fini dell'adeguamento Legge n.3 del 11 gennaio 2018.
In attesa di ratifica della delibera da parte dei Ministeri vigilanti, EPAP ritiene che gli iscritti debbano dare seguito alle seguenti indicazioni:
 
A) professionisti Fisici che al 31 dicembre 2018 siano già iscritti alla gestione separata INPS
  • al 1 gennaio 2019 (o alla data di ratifica dell'iscrizione all'albo professionale, se successiva) dovranno procedere con l'iscrizione a EPAP
  • nelle more dell'approvazione ad opera dei Ministeri vigilanti, essendo l'efficacia della delibera sopspesa, i professionisti Fisici dovranno continuare "come di consueto" i propri versamenti contributivi all'INPS
  • conseguentemente anche i criteri di fatturazione nei confronti dei clienti dovrebbero rimanere inalterati
  • ad esito dell'approvazione della delibera (ove ciò avvenga senza rilievo o prescrizione) i professionisti dovranno procedere con i versamenti a favore di EPAP
  • conseguentemente dalla medesima data anche i criteri di fatturazione nei confronti dei clienti dovranno adeguarsi alle regole EPAP

B) professionisti Fisici che al 31 dicembre 2018 non risultino iscritti alla gestione separata INPS

  • al 1 gennaio 2019 (o alla data di ratifica dell'iscrizione all'albo professionale, se successiva) dovranno procedere con l'iscrizione a EPAP
  • non iscriversi alla gestione separata INPS e pertanto non versare alcun versamento a INPS riferito alla propria attività professionale
  • provvedere a fatturare secondo le regole EPAP (indicando aliquote e tutti i contributi EPAP)
  • "sospendere" il materiale versamento della propria contribuzione e accantonare gli importi, in vista degli adempimenti conseguenti all'approvazione ministeriale
  • versare a EPAP i contributi accantonati non appena l'ente avrà comunicato che i ministeri vigilanti abbiano approvato la delibera

 

Site Map